I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. [Leggi i dettagli] [OK]
Diritto.it

ISSN 1127-8579

Pubblicato dal 06/06/2012

All'indirizzo http://dirittodifamiglia.diritto.it/docs/5088521-separazione-i-comportamenti-successivi-alla-fine-della-coabitazione-posso-fondare-la-pronuncia-di-addebito?source=1&tipo=news

Autori:

Separazione: i comportamenti successivi alla fine della coabitazione posso fondare la pronuncia di addebito

Separazione: i comportamenti successivi alla fine della coabitazione posso fondare la pronuncia di addebito

Pubblicato in Sentenze il 06/06/2012

Separazione: i comportamenti successivi alla fine della coabitazione posso fondare la pronuncia di addebito A deciderlo è stata la Cassazione con una sentenza recente (n. 8928 del 4 giugno 2012), che ha dato peso alla condotta dell’uomo una volta uscito di casa.
Costui è stato condannato infatti per lesioni contro la moglie, avendo perpetrato ai danni della stessa una serie di vessazioni e pressioni subito dopo la fine della convivenza, e tali scorrettezze sono, secondo i giudici di legittimità, idonee a giustificare un addebito.
Il ricorso dell’uomo deve essere respinto, in base al seguente principio di diritto:«la condotta tenuta da uno dei coniugi dopo la separazione e in prossimità di essa, se pure priva di efficacia autonoma nel determinare l’intollerabilità della convivenza, può comunque essere valutata dal giudice, quale elemento alla luce del quale valutare la condotta pregressa ai fini del giudizio di addebito».

Libri correlati

Logo_maggioliadv
Per la pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it | www.maggioliadv.it
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Logo_maggioli